Journal article Open Access

Recensione di O. Ombrosi (a cura di), Ebraismo "al femminile". Percorsi diversi di intellettuali ebree nel Novecento (Giuntina 2017)

Federica Castelli

Il volume Ebraismo “al femminile”. Percorsi diversi di intellettuali ebree nel Novecento (Giuntina, Firenze 2017, 272 pp.), curato da Orietta Ombrosi, raccoglie le storie e le riflessioni di donne e intellettuali ebree che hanno attraversato il Novecento. Nel farlo, sperimenta una modalità inedita, ricca e dalle forti potenzialità – teoriche e politiche – che mette al centro il dialogo, l’andirivieni tra vite passate e urgenze del presente, l’incrocio di sguardi diversi e la relazione plurale tra autrici, interpreti e lettori e lettrici.

Orietta Ombrosi è ricercatrice in Filosofia Morale e docente di Antropologia Filosofica presso l’Università La Sapienza di Roma. Si confronta da anni con il pensiero filosofico ebraico, sia approfondendo autori come W. Benjamin, T. Adorno, M. Horkheimer ed E. Levinas, sia attraverso la curatela di volumi e riviste dedicate al rapporto tra filosofia ed ebraismo e alle intellettuali ebree. Il testo nasce all’interno di questa continua relazione con il pensiero ebraico e con le intellettuali ebree e dall’occasione di un progetto di ricerca presentato all’Università La Sapienza che vede Ombrosi come Principal Investigator. 

Files (67.4 kB)
Name Size
2017-26-RecensioneOmbrosi.pdf
md5:e8f4caf6b90c13f751ece7bf88d25032
67.4 kB Download
8
6
views
downloads
All versions This version
Views 88
Downloads 66
Data volume 404.3 kB404.3 kB
Unique views 77
Unique downloads 55

Share

Cite as