Working paper Open Access

Una valutazione (della ricerca) dal volto umano: la missione impossibile di Andrea Bonaccorsi [The Human Face of Evaluation of Science: the Mission Impossible of Andrea Bonaccorsi]

Roberto Caso

In un libro recente “La valutazione possibile - Teoria e pratica nel mondo della ricerca, Bologna, Il Mulino, 2015” Andrea Bonaccorsi, già membro del consiglio direttivo dell’”Agenzia Nazionale per la Valutazione dell’Università e del sistema della Ricerca (ANVUR)”, argomenta in favore della valutazione governativa della ricerca scientifica. Il principale argomento del libro è che la valutazione governativa della ricerca scientifca è espressione delle norme mertoniane della scienza (comunismo, universalismo, disinteresse, scetticismo organizzato). La tesi è debole per due ragioni. a) Bonaccorsi offre una visione distorta del pensiero di Merton. b) L’autore del libro trascura il rapporto tra norme giuridiche formali e norme informali.

In his recent book “La valutazione possibile - Teoria e pratica nel mondo della ricerca, Bologna, Il Mulino, 2015” Andrea Bonaccorsi, former member of board of directors of Italian “National Agency for the Evaluation of the University and Research Systems (ANVUR)”, argues in favor of governmental evaluation of scientific research. The main argument of Bonaccorsi is that the governmental evaluation of scientific research is an expression of Mertonian norms of science (communism, universalism, disinterestedness, organized skepticism). The thesis is weak for two reasons. a) Bonaccorsi misrepresents Merton’s thought. b) He neglects the relationship between formal legal rules and informal norms.

Trento Law and Technology Research Group Research Paper n. 30
Files (541.3 kB)
Name Size
Caso__LTRP_30.pdf
md5:0614bfa15cf33985ba7ccd54e100a88b
541.3 kB Download
26
2
views
downloads
All versions This version
Views 2626
Downloads 22
Data volume 1.1 MB1.1 MB
Unique views 2525
Unique downloads 22

Share

Cite as