Journal article Open Access

Il conflitto tra diritto d'autore e ricerca scientifica nella disciplina del text and data mining della direttiva sul mercato unico digitale

Caso, Roberto


Citation Style Language JSON Export

{
  "publisher": "Zenodo", 
  "DOI": "10.5281/zenodo.3648626", 
  "language": "ita", 
  "title": "Il conflitto tra diritto d'autore e ricerca scientifica nella disciplina del text and data mining della direttiva sul mercato unico digitale", 
  "issued": {
    "date-parts": [
      [
        2020, 
        2, 
        6
      ]
    ]
  }, 
  "abstract": "<p>La legge sul diritto d&rsquo;autore collide frontalmente con il progresso scientifico. Mentre l&rsquo;evoluzione della scienza si basa sul dialogo pubblico tra uomini, la legge sul diritto d&rsquo;autore restringe sempre di pi&ugrave; gli spazi di libera discussione e lo fa paradossalmente nel momento in cui l&rsquo;umanit&agrave; dispone della pi&ugrave; potente tecnologia (il Web) utile a rafforzare ed estendere la comunicazione tra esseri pensanti. La politica legislativa europea sul diritto d&rsquo;autore &egrave; sempre pi&ugrave; plasmata su (alcuni) interessi commerciali e sempre meno incline a propiziare il progresso della conoscenza. La direttiva UE 2019/790 sul diritto d&rsquo;autore nel mercato unico digitale aggiunge un altro tassello al puzzle della legislazione che minaccia l&rsquo;evoluzione della scienza. Ci&ograve; non dovrebbe preoccupare solo gli scienziati ma tutti i cittadini e anche le imprese che si dedicano all&rsquo;innovazione tecnologica. Senza una scienza autonoma, libera e pubblica, senza una scienza aperta, non ci pu&ograve; essere n&eacute; democrazia, n&eacute; progresso culturale, n&eacute; innovazione tecnologica. Da questa prospettiva la disciplina delle c.d. eccezioni e limitazioni (al diritto di esclusiva) concernenti la ricerca scientifica che adopera tecniche di <em>text and data mining</em> non risolve il conflitto tra scienza e legge sul diritto d&rsquo;autore. La politica dell&rsquo;UE appare sempre pi&ugrave; contraddittoria, da una parte rafforza la propriet&agrave; intellettuale, dall&rsquo;altra promuove (o dice di voler promuovere) la scienza aperta. Si tratta di obiettivi inconciliabili.</p>", 
  "author": [
    {
      "family": "Caso, Roberto"
    }
  ], 
  "note": "Trento LawTech Research Paper nr. 38", 
  "version": "1.0", 
  "type": "article-journal", 
  "id": "3648626"
}
702
262
views
downloads
All versions This version
Views 702702
Downloads 262262
Data volume 107.1 MB107.1 MB
Unique views 435435
Unique downloads 229229

Share

Cite as