Journal article Open Access

Recensione a F. Postorino, Croce e l'ansia di un'altra città (Mimesis 2017)

Michele Lasala

Croce e l’ansia di un’altra città (pref. di R. Cubeddu, Mimesis 2017) è il curioso titolo del nuovo libro di Francesco Postorino, che dopo l’interessante Carlo Antoni. Un filosofo liberista, edito da Rubbettino l’anno scorso, torna in libreria regalandoci questa volta un magnifico e articolato lavoro corale.

Le tre parti dell’opera, strettamente connesse fra loro sino a compenetrarsi vicendevolmente, ripercorrono in modo circolare un periodo della storia della filosofia italiana di grande fervore intellettuale – la prima metà del Novecento – e riaprono in modo particolare il dossier che vide il nostro più grande pensatore del secolo scorso, Croce, polemizzare con la cultura azionista di un Calogero, di un de Ruggiero, di un Bobbio e di un Capitini, ma anche di un Gobetti e di un Calamandrei.

Files (50.8 kB)
Name Size
2017-26-Recensione-Postorino.pdf
md5:8a856bf7aec474d1a16e157ee043ed75
50.8 kB Download
8
6
views
downloads
All versions This version
Views 88
Downloads 66
Data volume 305.1 kB305.1 kB
Unique views 88
Unique downloads 55

Share

Cite as