There is a newer version of this record available.

Working paper Open Access

L'ora più buia: controllo privato dell'informazione e valutazione della ricerca

Caso, Roberto

I dati su cui si basa la valutazione della ricerca sono segreti o protetti da proprietà intellettuale. La revisione paritaria è prevalentemente anonima. Mentre la scienza è progredita grazie al dialogo pubblico, gli attuali sistemi di valutazione si basano sul controllo privato dell’informazione che fa capo a banche dati digitali proprietarie e dati segreti delle agenzie statali di valutazione. L’unica ragione di questo cambio di paradigma è l’accentramento del potere di governo (o meglio, governance) della scienza. Si tratta di un grande mutamento storico che conduce da una scienza democratica a una scienza autoritaria. L’Open Science può provare a contrastare l’accentramento del potere di governance solo se intende se stessa come l’erede, nell’era digitale, dei valori e dei principi che la scienza pubblica e democratica ha rappresentato nell’era della stampa.

AISA, Pisa, 16 marzo 2018: "La scienza come ignoranza degli esperti ed il governo del numero" http://aisa.sp.unipi.it/longo2018/
Files (888.5 kB)
Name Size
L’ora più buia_15_04_2018.pdf
md5:b556de10363a9f6cc9c3f0f03ab606a3
456.8 kB Download
L’ora più buia_17_03_2018.pdf
md5:159797cf055115bce019c3f0ab4f29b7
431.8 kB Download
364
192
views
downloads
All versions This version
Views 3646
Downloads 1921
Data volume 150.1 MB431.8 kB
Unique views 3156
Unique downloads 1631

Share

Cite as