Journal article Open Access

Physical Self-Concept in Athletes with Congenital versus Acquired Disabilities

Scarpa, Stefano; Palumbo, Carmen

Abstract: This cross-sectional and randomized block design (RBD) study examined differences in physical self-concept among athletes with congenital and acquired motor disabilities and assessed the influence of age of disability onset on physical self-concept perceptions. We recruited 201 athletes with acquired motor disabilities and 185 athletes with congenital motor disabilities. Ages ranged from 12-28 years, and athletes were both male and female. For RDB, we used a specific function of SPSS 21.0 to create and compare two random samples of 100 participants with congenital disabilities and 100 participants with acquired disabilities. All participants completed the Physical Self-Description Questionnaire (PSDQ-S; Scarpa, Gobbi, Paggiaro, & Carraro, 2010), on which we tested group differences with ANOVA. We also used Pearson correlation analysis to examine the relationships between both ‘years without disability’ and ‘years of sports practice’ and dimensions of physical self-concept. Participants with acquired disabilities had higher average physical self-concept scores, relative to those with congenital disabilities. Early onset of physical disability negatively affected self-esteem, and most dimensions of physical self-concept, while ‘years of sports practice’ positively influenced physical self-description and self-esteem.

Abstract: Questo studio di ricerca trasversale, eseguito attraverso un ‘Randomized Block Design’ (RBD), ha esaminato le differenze in merito all’autodescrizione del sè corporeo tra gli atleti con disabilità motorie congenite e acquisite e ha valutato l'influenza dell'età di insorgenza della disabilità sulle percezioni del sè fisico. Abbiamo reclutato 201 atleti con disabilità motorie acquisite e 185 atleti con disabilità motorie congenite. I partecipanti, sia maschi che femmine, avevano un’età compresa tra i 12 e 28 anni. A fondamento del RDB, abbiamo utilizzato una funzione specifica di SPSS 21.0 per creare e confrontare due campioni casuali di 100 partecipanti con disabilità congenite e 100 partecipanti con disabilità acquisite. Tutti i partecipanti hanno completato il Questionario sull’Auto-Descrizione del Sè Corporeo – Short (PSDQ-S, Scarpa, Gobbi, Paggiaro e Carraro, 2010), sul quale abbiamo testato le differenze tra gruppi attraverso l’ANOVA. Abbiamo anche utilizzato l'analisi di correlazione di Pearson per esaminare le relazioni tra le variabili "anni senza disabilità" e "anni di pratica sportiva" e le dimensioni del concetto di sé fisico. I partecipanti con disabilità acquisite hanno ottenuto punteggi medi più elevati rispetto ai partecipanti con disabità congenite in quasi tutte le sottoscale del PSDQ. L'insorgenza precoce della disabilità motoria sembra influenzare negativamente l'autostima e la maggior parte delle dimensioni del concetto di sé fisico, mentre "gli anni di pratica sportiva" influenzano positivamente le dimensioni dell'auto-descrizione del sè fisico e l'autostima.

Parole chiave: autodescrizione del sè corporeo, disabilità acquisita, disabilità congenita, disabilità motoria, pratica sportiva.

Keywords: acquired disability, congenital disability, physical disability, physical self-description, sport practice.

27
1
views
downloads
All versions This version
Views 2727
Downloads 11
Data volume 210.0 kB210.0 kB
Unique views 2626
Unique downloads 11

Share

Cite as